Convertitore da EDB a PST

Come risolvere l’ERRORE HTTP 500 in ECP/EAC dopo il login


Sommario

    Riassunto: HTTP ERROR 500 in Exchange viene visualizzato quando il server rifiuta la richiesta di stabilire una connessione con Exchange Server. L'errore impedisce agli amministratori e agli utenti di Exchange di accedere a Exchange Admin Center e di gestire il server Exchange. In questo blog abbiamo discusso i motivi e le soluzioni per risolvere l'ERRORE HTTP 500 in Exchange e ottenere l'accesso all'EAC/ECP.

    Exchange Management Console (EMC) ed Exchange Control Panel (ECP) erano due interfacce diverse utilizzate in Exchange 2010 e nelle versioni precedenti per gestire i server Exchange. Con Exchange 2013, Exchange Administrative Center (EAC), una console di gestione basata sul Web ottimizzata per le distribuzioni di Exchange Server on-premise, ibride e online, ha sostituito EMC ed ECP.

    Poiché EAC è basato sul web, per accedere alla console di gestione è necessario utilizzare un browser web e richiedere l’URL della directory virtuale OWA/ECP. Per impostazione predefinita, è possibile accedere alla console ECP/EAC utilizzando i seguenti URL,

    Internal URL— https://<CASServerName>/ecp

    Consente agli utenti di accedere all’EAC all’interno del firewall dell’organizzazione.

    URL esterno - https://mail.abc.com/ecp

    Fornisce l’accesso agli utenti dall’esterno del firewall dell’organizzazione.

    Gli amministratori e gli utenti autorizzati possono accedere al pannello EAC/ECP effettuando il login con credenziali valide.

    Tuttavia, molti utenti hanno segnalato un ERRORE HTTP 500 dopo aver effettuato l’accesso a EAC/ECP.

    Motivo dell’ERRORE HTTP 500 in Exchange ECP/EAC

    L’ERRORE HTTP 500 viene solitamente segnalato dopo l’aggiornamento o l’upgrade di Exchange Server senza un prompt dei comandi elevato.

    Tuttavia, può verificarsi anche per molte altre ragioni, come ad esempio,

    • Servizi di Exchange interrotti o non funzionanti
    • Directory virtuali OWA danneggiate
    • Server Exchange danneggiato
    • Configurazione non corretta
    • Basso Assegnazione di risorse
    • Installazione del framework .NET corrotta o incompleta

    Soluzioni per risolvere l’ERRORE HTTP 500 in Exchange Server

    Seguite queste soluzioni nella sequenza indicata per risolvere l’errore HTTP 500 in Exchange Server EAC/ECP dopo l’accesso.

    Soluzione 1: utilizzare un altro browser

    A volte la cache e i cookie del browser possono causare problemi durante l’accesso a Exchange Admin Center. È possibile ripristinare il browser Web o utilizzare un altro browser per risolvere l’errore e accedere all’EAC/ECP.

    Se si verifica ancora l’errore HTTP ERROR 500, passare alla soluzione successiva.

    Soluzione 2: Installare gli aggiornamenti del server in sospeso

    Sul server Windows, aprire la sezione Aggiornamenti di Windows e installare tutti gli aggiornamenti in sospeso, in quanto potrebbero bloccare alcuni servizi di Exchange con conseguente ERRORE HTTP 500 dopo l’accesso all’EAC.

    Dopo l’aggiornamento, riavviare il server e provare ad accedere all’EAC. È possibile disattivare gli aggiornamenti automatici di Windows per evitare l’ERRORE 500 HTTP. Tuttavia, si consiglia vivamente di installare gli aggiornamenti per rimanere protetti.

    Se non ci sono aggiornamenti in sospeso e l’errore persiste, seguite la soluzione successiva.

    Soluzione 3: Reinstallare gli aggiornamenti

    Se l’errore HTTP ERROR 500 si è verificato dopo l’installazione degli aggiornamenti di sicurezza di Exchange Server, reinstallarli utilizzando il prompt dei comandi elevato. I passaggi sono i seguenti,

    • Aprire il Prompt dei comandi come amministratore
    • Spostarsi nel percorso in cui sono stati scaricati gli aggiornamenti della sicurezza (file . msp) utilizzando il comando ‘cd‘. Ad esempio,

    cd "C:\Users\UserName\Downloads\Aggiornamenti\"

    • Eseguite quindi il seguente comando nella finestra del Prompt dei comandi,

    .\UpdateName.msp

    • Seguire la procedura guidata di aggiornamento e completare il processo di installazione.
    • Riavviare il server e verificare se è possibile accedere all’EAC/ECP.

    Soluzione 4: Controllare l’allocazione delle risorse

    Alcuni utenti hanno segnalato che l’ERRORE HTTP 500 si è verificato semplicemente perché la macchina virtuale di Exchange non ha allocato abbastanza core di CPU. Per risolvere il problema, spegnere la macchina virtuale del server e controllare le risorse allocate.

    Aggiungere o allocare più core di CPU e RAM, se disponibili. Riavviare il server e verificare se l’EAC è accessibile.

    Allo stesso modo, per i server fisici, l’aggiornamento dell’hardware può risolvere l’errore. Tuttavia, si consiglia di seguire tutte le soluzioni per la risoluzione dei problemi discusse in questo blog prima di aggiornare l’hardware per risolvere l’errore HTTP 500.

    Soluzione 5: Aggiornare le configurazioni del server

    Anche una configurazione impropria o non aggiornata del server dopo l’aggiornamento o l’upgrade del server può rendere inaccessibili EAC o ECP, causando l’ERRORE HTTP 500 dopo l’accesso.

    In tal caso, per risolvere l’errore è possibile eseguire gli script PowerShell UpdateConfigFiles.ps1 e UpdateCAS.ps1 che si trovano nella directory ‘Bin’ di Exchange Server (C:\Program Files\Microsoft\Exchange Server\V15\Bin\).

    Per eseguire questi script PowerShell, seguite la seguente procedura,

    • Aprire PowerShell come amministratore e utilizzare il comando ‘cd‘ per navigare nella directory ‘Bin’ di Exchange. Ad esempio,

    cd “C:\Program Files\Microsoft\Exchange Server\V15\Bin.”

    Eseguire quindi i seguenti comandi per eseguire gli script PowerShell e risolvere i problemi di configurazione.

    .\UpdateConfigFiles.ps1

    .\UpdateCAS.ps1

    L’operazione potrebbe richiedere un po’ di tempo. Al termine, riavviare il server e verificare se l’errore HTTP 500 è stato risolto e se ECP/EAC è accessibile.

    Soluzione 6: Ricreare le directory virtuali

    Come ultima risorsa, è possibile rimuovere le directory virtuali OWA ed ECP esistenti e crearne di nuove per risolvere l’errore HTTP 500 di Exchange. I passaggi sono i seguenti,

    • Aprire Exchange Management Shell (EMS) come amministratore ed eseguire i seguenti comandi per rimuovere l’attuale directory virtuale OWA e ECP

    Remove-OwaVirtualDirectory -Identity “ExchangeServerName\owa (Sito Web predefinito)”.

    • Premere “a” o “y” e poi premere il tasto “Invio“.
    • Ora eseguite il seguente comando nella stessa finestra EMS per ricostruire la directory virtuale OWA,

    New-OwaVirtualDirectory –WebsiteName “Default Web Site”

    I comandi sono sensibili alle maiuscole e alle minuscole.

    In questo modo si ricostruiranno le directory virtuali e forse si risolverà il problema. Cambierà anche la modalità di accesso. Invece della pagina di accesso, verrà visualizzato il seguente pop-up per l’accesso.

    Inserire nome utente e password per accedere alla console web ECP/EAC.

    Soluzione 7: Riparazione del server di Exchange

    Se nessuna delle soluzioni proposte ha funzionato, provare a riparare Exchange Server. A tale scopo, è necessario montare la stessa ISO di aggiornamento cumulativo installata sul server. Utilizzare il seguente comando in EMS per riparare il server.

    Setup /Mode:upgrade /IAcceptExchangeServerLicenseTerms

    Utilizzare ‘/IAcceptExchangeServerLicenseTerms_DiagnosticDataOFF‘ se il server è in esecuzione con l’aggiornamento cumulativo di settembre 2021 o successivo.

    Dopo la riparazione, riavviare il server e verificare se l’errore HTTP ERROR 500 è stato risolto.

    Se la riparazione del server non riesce, si può anche configurare un nuovo server Exchange e spostare le caselle postali e gli elementi di posta elettronica dal vecchio al nuovo server. A tale scopo, è possibile utilizzare uno strumento di conversione EDB, come Stellar Converter for EDB. Il software è in grado di estrarre i dati delle caselle di posta dal server Exchange difettoso con un database online o offline e di esportarli in PST. È anche possibile esportare le caselle postali da EDB offline al nuovo database di Exchange Server in PST. Il software esegue la mappatura automatica delle caselle postali di origine con quelle di destinazione ed esporta fino a quattro caselle postali contemporaneamente nel database del server di destinazione in pochi semplici passaggi.

    Download Gratuito

    Conclusione

    L’ERRORE HTTP 500 è comune, soprattutto dopo un’installazione impropria di un aggiornamento del server. Tuttavia, può verificarsi anche per diversi altri motivi, come discusso in questo blog. Abbiamo anche discusso tutte le possibili soluzioni per risolvere l’ERRORE HTTP 500 in Exchange Server 2013 e versioni successive. Tuttavia, se l’errore non viene risolto, si consiglia di configurare un nuovo server e spostare i dati dal server difettoso a un nuovo server utilizzando uno strumento di conversione EDB, come Stellar Converter for EDB. Il software consente di estrarre e spostare i dati delle caselle di posta elettronica dai database offline o online ospitati sul server difettoso e di esportarli in PST, nell’inquilino di Office 365 o in Live Exchange Server. Automatizza l’intera migrazione dei dati delle caselle di posta elettronica, risparmiando le tonnellate di tempo necessarie per esportare e importare manualmente le caselle di posta elettronica tramite EMS o EAC. Inoltre, i cmdlet non funzionano se il database è offline.

    Was this article helpful?

    No NO

    Circa l'autore

    Eric Simson linkdin

    Eric Simson is an Email Platform Consultant and is associated with Stellar Data Recovery from last 6 years. He writes about the latest technology tips and provides custom solutions related to MS Outlook, MS Exchange Server, Office 365, and many other Email Clients & Servers.

    Post correlato

    PERCHÉ STELLAR® È LEADER MONDIALE

    Perché scegliere Stellar?

    • 0M+

      Clienti

    • 0+

      Anni di eccellenza

    • 0+

      Ingegneri R&S

    • 0+

      Paesi

    • 0+

      PARTNER

    • 0+

      Premi ricevuti